fbpx

il cardinale Jean-Claude Hollerich

La Chiesa cattolica sostiene i giovani di tutto il mondo che venerdì 25 settembre parteciperanno agli scioperi per il clima, afferma il cardinale Jean-Claude Hollerich in un video.

L’Arcivescovo del Lussemburgo sostiene che gli scioperi per il clima sono “qualcosa di molto buono” per il creato, soprattutto perché la famiglia cristiana mondiale si riunisce per il Tempo del Creato per tutto un mese, fino al 4 ottobre, festa di San Francesco d’Assisi.

“Vediamo una generazione che si assume la responsabilità del proprio futuro e penso che come Chiesa dobbiamo sostenere questi giovani generosi. Siamo dalla vostra parte. Vogliamo che voi siate felici nella nostra casa comune, che è la vostra casa “, afferma il cardinale.

La pandemia COVID-19 ha spostato online molti scioperi climatici negli ultimi mesi, ma il movimento di sciopero scolastico “Fridays for Future”, guidato dall’adolescente svedese Greta Thunberg, ha chiesto una giornata di azione mondiale per il clima il 25 settembre.

In tutto il mondo sono previsti scioperi e manifestazioni in linea con le disposizioni in materia di sicurezza per la pandemia. Nei luoghi in cui le proteste di persona non sono ancora possibili, le persone sono invitate a continuare ad alzare la loro voce attraverso eventi online.

Il cardinale Hollerich sostiene che i giovani del mondo e tutte le persone hanno molto da celebrare durante il Tempo ecumenico del Creato.

” C’è molto in esso: l’amore di Dio per ogni essere umano, un amore molto personale e forte, che Dio ci ha dato, ci ha dato una casa comune”, afferma il cardinale Hollerich, che è anche un membro del consiglio consultivo del Movimento Cattolico Mondiale per il Clima.

“Ci ha dato un giardino in cui vivere e, in fraternità mondiale, dobbiamo abitare questo mondo con un cuore gioioso e preservarlo per le prossime generazioni”.

Guarda qui sotto per intero il messaggio del Cardinal Hollerich