fbpx
Ragazzi e ragazze in Burundi marciano per un futuro più pulito.
Più di 1.000 ragazzi e ragazze e adulti in Tanzania e nel Burundi hanno recentemente celebrato il Tempo del Creato marciando per il clima.

A Dar Es Salaam, la più grande città della Tanzania, 1.000 ragazzi e ragazze di varie scuole sono scesi in piazza per il creato.

“L’obiettivo principale dell’evento era di unirsi al movimento globale dei bambini che stavano scioperando in tutto il mondo per sostenere l’energia pulita e una giusta ripresa”, ha detto Rehema Peter, che ha organizzato l’evento e coordina il partenariato per la protezione ambientale e l’azione per il clima.

Rehema è un membro della Generazione Laudato Si’ e coordina i Club Laudato Si’ nelle scuole della zona.

I bambini portavano striscioni e poster contenenti messaggi ispiratori, come “Uniti dalla natura, guidati dalla scienza” e “La nostra terra è la nostra casa comune”.

Nel Burundi, il Gruppo Scout Espoir di Magarama ha organizzato una marcia all’aperto e un concerto nella capitale Gitega.

Il gruppo ha cercato di informare i “cittadini di Gitega sulla necessità di opporsi a qualsiasi progetto legato ai combustibili fossili, invitando il nuovo governo del Burundi a lavorare per un giusto recupero da COVID-19 e a sostenere i giovani leader nell’azione per il clima”, afferma Jean Claude Gahungu, project manager del gruppo.

A loro si sono uniti il gruppo di San Francesco d’Assisi di Magarama, il Capitolo del Movimento Cattolico Mondiale per il Clima del Burundi, capi scout regionali, il movimento Chiro, il Movimento Africa Vuka e 350.org.